Follow @BottaAdv

LE RIFORME SONO UN DIVERSIVO

 LE VERE PRIORITA' SONO ALTRE


Se alla tua casa stesse crollando il tetto tu a cosa penseresti come priorità?
A cambiare le tende ed i tappeti? Oppure credi sia meglio puntellare il solaio per evitare che il tetto ti crolli addosso?

Le riforme sono un costo per gli Stati, per questo si fanno in periodi in cui non vi sono urgenze inderogabili. E di urgenze l'Italia ne ha tante, troppe, mai come ora.
In Italia vi sono oltre la metà dei giovani senza futuro e senza lavoro, l’altra metà galleggia nella precarietà irreversibile che va sempre più verso il basso in termini di aspettative, un futuro incerto e scoraggiante per chi avesse in mente di mettere sù famiglia. Le natività in Italia segna il peggior dato al mondo dei paesi "sviluppati".

10 milioni di italiani sono diventati poveri dall'entrata dell'euro, di cui 5 milioni si umiliano a far la fila alla Caritas tutti i giorni per un po’ di cibo. Mai successo in questo Paese dal dopoguerra ad oggi. Mai prima dell'eurocrazia e della moneta "strozzina" della banda di Draghi & C (e soprattutto della Goldman Sachs).
Le banche stanno depredando le case private dei cittadini con la complicità di Equitalia. 1150 ditte chiudono ogni giorno per oltre 360 mila all'anno, dato in peggioramento. Prodi e compari hanno distrutto il 90% degli asset idustriali dell'Italia quel patrimonio che ci portò ad essere la quarta potenza economica del pianeta e questo NON CON LA LIRETTA ma con la Sovrabità. A me il mainstream dei media di regime non fa effetto come si evince!! Non ci casco nel giochetto mediatico della Liretta e dell'Eurone. Dico la parola Sovranità e vi taccio all'istante.

Un tiranno fanatico dei poteri sovrastatali (tipo URSS) e contrario all’autonomia degli Italiani, insiste con l’Eurocrazia ed ostacola le elezioni libere e democratiche del nostro Parlamento. Ci ha imposto contro la nostra volontà tre governi disastrosi che ci hanno azzerato 30 anni di sacrifici e ne richiederanno altri venti per risanare. Governi saliti al potere con manovre illegali e in collaborazione con poteri stranieri, "tecnici" che dovevano salvare i conti, sostituendo un governo eletto dal popolo attraverso bugie, allarmismi e terrorismo che impauriva la gente minacciandola che si sarebbe potuto creare un buco di oltre cento miliardi, risultato? Hanno creato un buco di TRECENTOMILIARDIDIEURO!! Hanno stuprato la Costituzione, siamo gli unici in EU ad aver in Carta il Pareggio di Bilancio. Basta sciocchezze come Riforme o "ce lo chiede l'Europa" o peggio, i farlocchi che vogliono elemosinare una flessibilità vincolata ormai da una Costituzione da ripristinare urgentemente.

Monti ha distrutto con 148 Miliardi di buco le casse dello stato e la ricchezza del ceto medio. Peggio ha fatto Letta con oltre 9 miliardi al mese di buco per un totale di 81 miliardi, ma il peggiore di tutta la storia repubblicana è proprio Renzi che viaggia a circa 20 miliardi di buco al mese, quasi al doppio di Monti.

Basta vanno fermati. Le riforme di Renzi sono solo una distrazione per far vedere che fanno qualcosa, mentre il timone della Nave Italia è governato dall'estero e tira dritto sempre più spedita verso il mortale icerberg. La fesseria titolata "Le Riforme" è in effetti una facilitazione all’annientamento della poca democrazia rimasta, e comunque con il nuovo Senato di nominati non si risponde a nessuna delle reali priorità del popolo. Si vuole creare una crisi epocale in Europa per far accettare alle popolazioni regole liberticide a vantaggio di banche e poteri finanziari. Per l'Europa fanno propaganda di regime in stile Studio Luce, mentre per le correnti anti-Eeurocrazia viene sistematicamente bombardato il popolo con l'ormai consueto terrorismo mediatico «Guai ad uscire dall'Euro, senza la commissione Europea saremmo tutti cremati e dispersi nel Mediterraneo». RAI, stampa e addetti all'informazione sono ormai tutti manipolati dal nemico del popolo.

Il tetto e tutta la casa ci sta crollando addosso e Renzi è chiuso in una stanza sontuosa ed ovattata a guardarsi allo specchio e disquisendo con gli arredatori raccomandati (e soprattutto fotogenici) sul colore dei tappeti da scegliere.
Questi sono pazzi criminali. Le forze anti Eurocrazia, sia di DX che di SX devono organizzarsi, coalizzarsi e dare una risposta dal basso per impedire che mentre Renzi recita la parte di Napoleone, l’Italia venga sotterrata in una Waterloo eterna e senza più ritorno.

Facciamolo per i nostri figli, Renzi è una distrazione strategica che ci hanno predestinato per infliggerci il colpo mortale. Orami non vi sono più barriere, Salvini e quei ragazzi del M5S non più succubi (spero) di Casaleggio e dell'urlatore da soli non ce la fanno, non possono. Questo regime fa ciò che vuole e se proprio viene messo alle strette sguinzaglia le quattro cariche dello Stato, mai in uno Stato democratico le quattro cariche sono in totale dotazione al regime di governo, la Boldrini ormai ha familiarizzato con la ghigliottina in barba ad ogni etica politica e di democrazia.


Quel giorno maledetto è arrivato, ma siamo soli, il popolo col popolo, nessuno verrà a salvarci, nessuno, anche quelli che una volta abbiamo definito "alleati" stanno col nemico e non ci sarà nessuno sbarco in Normandia. Siamo soli e dipende solo da noi ora.

Necessita aggregare le forze migliori, creare dei canali comunicazionali che organizzino, formino ed informino su scala nazionale, formare una nuova classe che parta dal basso, a limite anche un soggetto politico liberatore a tempo determinato, ma bisogna portare fuori subito l'Italia dall'Eurozona e dalla Unione gestita crudelmente attraverso gli imbecilli pericolosi della Commissione Europea che sta facendo solo sterminio delle nostre imprese favorendo quelle addirittura fuori dalla comunità oltre che del Nord Eu, vedasi ad esempio Marocco con le sue contaminate arance a scapito delle nostre insuperabili siciliane.
Quote latte studiate su calcoli errati e non curanti degli sforamenti spropositati del mercato auto a favore dei soliti tedeschi e del surplus germanico che consta di oltre 200 miliardi di euro annui. 

L'Italia è diventata terra di conquista ormai, dal sud veniamo travasati e discriminati da un'immigrazione incontrollata (ma più salvaguardata degli italiani) che ci porta solo malattie, fanatismo e povertà, mentre da nord attraverso, i trattati e l'ordoliberismo, ci depredano di  ciò che abbiamo costruito (noi non Draghi o Junker) con sacrifici di generazioni.

Ben vengano i riferimenti guida del tipo "Riscossa Italiana" ai cui fondatori volgo plauso e ammirazione, ma iniziamo a coordinarci per delle ramificazioni guida attraverso la rete, incontriamoci fra i maggiori propositori, coinvolgiamo le forze e le energie migliori rimaste sino ad oggi ai margini del disgustoso teatrino, usciamo fuori e combattiamo, non è un diritto ma è un sacrosanto dovere che può riscattarci verso i nostri stessi figli ai quali abbiamo destinato un orrizzonte buio e soprattutto vuoto, grazie alle nostre ingenuità e debolezze che altri hanno saputo strumentalizzare. Ora tocca a noi.



Nessun commento:

Posta un commento